FARMACIA DI TARZO

della Dott.ssa Elisabetta Da Rè & C. sas

Via Roma, 13 - 31020 Tarzo (TV)

Tel: (+39) 0438 586 597

  • Sabato 15 Dicembre, 2018
  • Mattina 8:45 - 12:30
  • Pomeriggio chiuso

Lo sapevate che i farmaci generici o equivalenti hanno lo stesso valore terapeutico del farmaco di marca? Il prezzo al pubblico dei medicinali generici, per legge è stabilito in almeno il 20% in meno rispetto al medicinale innovatore.

L'aspirina in numeri:
  • 29 miliardi di compresse contenenti acido acetilsalicilico vengono consumate circa ogni anno negli Stati Uniti.
  • 11 miliardi di compresse vengono sintetizzate dalla Bayer solo per gli Stati Uniti.
  • 5 milioni di italiani ne fanno uso abituale.
  • 6% degli italiani la usa per proteggersi da infarto o ictus.
La leggenda metropolitana:
  • si dice che la Coca-Cola bevuta con l'aspirina abbia effetti psichedelici.
  • La smentita arriva direttamente dalla Bayer: l'abbinamento è innocuo e in determinate circostanze può anche rivelarsi benefico: "La Coca-Cola, contenendo caffeina, non interferisce con il meccanismo d'azione del farmaco ma ne aumenta le proprietà analgesiche".
  • Valgono naturalmente le normali precauzioni: se siete allergici all'aspirina o avete problemi gastrici, è meglio evitare cocktail di questo genere.

Omeopatia, la pseudoscienza:

Conosciuta come medicina "alternativa", per quale motivo l'omeopatia continua a riscuotere dibattito tra gli scienziati?

Fondatore ne fu il medico tedesco, Samuel Hahnemann (1755-1843) il quale, si convinse della validità dell'ormai noto principio: similia similibus curantur (il simile cura il simile). Con ciò si sostiene, infatti, che per curare una malattia o un malessere si debba assumere in bassissime dosi una sostanza che, generalmente, provoca nell'organismo gli stessi sintomi che si vogliono eliminare. Così in base a questo assunto, non oggettivamente dimostrato, sarebbe corretto prescrivere caffeina per curare l'insonnia!

Ovviamente è impossibile somministrare questo rimedio senza utilizzare le dovute diluizioni, che nella pratica omeopatica sono generalmente indicate con la sigla CH (diluizioni centesimali).

a, dunque, quanto diluito è l'elemento chimico? Per alcune specie, come il mercurio, si utilizzano soluzioni che arrivano a 100 CH o addirittura a 200 CH. In altre parole è possibile affermare che nei rimedi omeopatici, una volta effettuate le diluizioni, non esiste più alcuna molecola del farmaco in questione ed essi sono letteralmente indistinguibili dall'acqua pura.

Ma dunque, per quale motivo l'omeopatia ha riscosso tale successo? Per quale motivo "funziona"? Si tratta solo di effetto Placebo? Scientificamente, ancora nessuno ne ha saputo svelare il mistero.

Il miglior rimedio per il raffreddore:

Durante il proibizionismo negli Stati Uniti d'America bisognava presentare la ricetta medica per poter comprare un drink legalmente.

A lato l'immagine di una "Liquor prescription stub", copia originale di una ricetta per alcolici che permetteva al cittadino di comprare il così chiamato "Spirits frumenti", termine farmaceutico per.....il buon vecchio whiskey!

Una quarto di dose era quindi indispensabile per combattere ed eliminare il terribile raffreddore. La ricetta a lato venne scritta il 15 settembre del 1930 dal generoso Dott. J. Hathaway per l'inferma sign.ra Chal. Chaddock of Carrollton.

Speriamo che la sign.ra C. abbia almeno condiviso un goccio del prezioso rimedio con il suo premuroso dottore!